Negli scorsi mesi sono emersi sui media, spesso segnalati dal nostro sindacato, vari casi di architetti sottopagati. Sinonimo che il settore necessita di un CCL. 
Pochi giorni dopo la dichiarazione di fallimento del Giornale del Popolo (GdP) è stata costituita, per volontà di Mons. Valerio Lazzeri e su sollecitazione di associazioni e sindacati di categoria, l’Associazione Solidarietà Giornalisti e Operatori dei Media.
Poco tempo dopo il caso Kering, un’altra bolla è pronta ad esplodere nel mondo della moda ticinese. L’azienda Tom Ford, noto marchio del lusso, si prepara al trasferimento in Italia.
Da maggio è un susseguirsi di indiscrezioni, interviste, comunicati, e articoli di giornale sul futuro del gruppo Kering in Ticino. OCST non si è sottratta al suo ruolo di sindacato ed ha fatto parte fin dal 22 maggio scorso della cronaca reale di questo fatto. Siamo testimoni diretti di quanto accaduto e abbiamo avuto il privilegio di costruirci, con discrezione, il nostro punto di vista.
Lo scorso 8 ottobre il gruppo Kering, attivo a livello internazionale nel settore del lusso, ha annunciato una ristrutturazione che coinvolgerà circa 150 persone. Alle lavoratrici e ai lavoratori coinvolti verrà proposto un ricollocamento entro la metà del 2019.