In un sabato estivo (23 giugno) un fiume di persone ha attraversato le strade di Zurigo. Sono accorsi in 18’000 da tutta la Svizzera per dimostrare il proprio sdegno dinnanzi alle proposte della SSIC-CH sul contratto nazionale mantello (CNM) in scadenza a fine anno. Agli slogan «giù le mani dal pensionamento anticipato», «dignità e rispetto», «impresari vergognatevi», «orari di lavoro sopportabili», una folta delegazione targata OCST non è passata certamente inosservata. Il prossimo incontro di trattativa è in agenda lunedì 9 luglio. Non mancheremo di tenervi informati.

Qui sotto foto e video della giornata