Stampa

Si è svolta il 20 marzo 2013 a Olten la conferenza professionale nazionale per le dipendenti e i dipendenti della Valora. Tra i temi in discussione, il più importante era sicuramente quello relativo ai contratti di lavoro che la Valora ha instaurato con le agenzie.

Come noto, la strategia della direzione è quella di affidare la responsabilità dei chioschi ad un/a gerente sottraendosi così di fatto alle regole del contratto collettivo.
La nostra centrale nazionale ha sottoposto la tematica per un parere giuridico all’Università di San Gallo, e il responso, anche se non esaustivo a causa della mancanza di alcuni dati, risulterebbe quello di considerare anche i titolari delle agenzie soggetti al CCL.
All’unanimità i presenti hanno dato mandato al sindacato di dibattere il tema in occasione della riunione della commissione paritetica nazionale, già prevista per l’8 aprile 2013.
Nel caso non si giungesse ad una soluzione favorevole, l’assemblea ha pure dato mandato affinché il problema sia sottoposto al Tribunale Arbitrale del Canton Basilea Campagna, autorità designata dal Contratto Collettivo per derimere vertenze derivanti dal CCL.
Per quanto concerne gli aumenti salariali, si è deciso di impegnarsi per aumenti sui minimi contrattuali.
Prossimamente tutti i collaboratori riceveranno un formulario mediante il quale il sindacato vuole sondare le condizioni di lavoro sia dal punto di vista salariale che materiale. Vi terremo aggiornati sull’esito della vertenza in corso mentre sollecitiamo le associate e gli associati a volerci tenere informati e a sostenere il sindacato.

Leonardo Matasci